Commenti Allievi 12-13 - www.cellole-ce.it

www.cellole-ce.it
Vai ai contenuti
A.S.CELLOLE CALCIO > Calcio La Storia

Allievi

Sedicesima Gior. 07/04/2013
Virtus Cancello ed Arnone – Cellole Calcio 2012 =  1 – 2

Cancello ed Arnone: Campaniello, Di Puorto,(16° st Roncone), Mariniello, Ferraiuolo, D’Amico, Autieri,(10° st Picone),  Tartaglione,(22° st Ottolano), Comparone, Fabozzi, Della Valle, Marian.     
A disp. = Pella    
All. Maurizio Di Puorto.

Cellole Calcio 2012: Verrengia, Rocco, Talitro, Breglia S, Simoniello,(11° st Fusciello), Sivo, Cimminiello, Passero, Goglia,(24° st Agatone) Gallinaro, Breglia GL.
A disp.=  Vozzolo
All. Vincenzo Freda.

Arbitro Sig. Giuseppe Santangelo di Caserta.

Marcatori:  30° pt Fabozzi (Cancello A) – 34° pt, e 39° st Gianluca Breglia (Cellole)    
                 
Ammoniti:    ------- (Cancello A)
                     ------- (Cellole)
                    
Espulsi: ---------

Cancello ed Arnone: (Giuseppe Verrico)  
Dopo tante delusioni e qualche sconfitta immeritata, è arrivata finalmente una vittoria per la compagine Allievi del Cellole Calcio 2012, successo arrivato in trasferta, in rimonta e su un campo ostico e difficile. Nelle fila del Cellole mancava per squalifica Ricciardi e per vari motivi: Crisante, D’Adamo, Oliva, Lamberti e Sorgente, ma i presenti e qualche giovanissimo hanno dato modo a mister Freda di allestire una squadra assai competitiva e affamata di vittoria. Dopo un primo tempo abbastanza sottotono da parte del Cellole e la solita ramanzina fatta da mister Freda durante l’intervallo, gli allievi guidati dal bomber Gianluca Breglia, hanno rimontato il risultato e conquistato una meritata vittoria. Al 23° Marian si presentava da solo a tu per tu con Verrengia, il tiro rasoterra del numero 11 locale veniva ottimamente parato a terra dal numero 1 ospite. Al 30° Fabozzi saltava il suo diretto marcatore, dalla destra entrava in aria e con un gran tiro siglava il vantaggio per i locali con la sfera che si infilava tra palo e portiere. Pronta la reazione degli ospiti, Cimminiello si incaricava di battere una punizione da posizione molto defilata a sinistra, sulla sfera interveniva Campaniello in uscita, ma la smanacciata del numero 1 locale favoriva l’inserimento di Gianluca Breglia, il quale all’altezza del 2° palo di piatto metteva in rete il pareggio. Il secondo tempo è stato pieno di occasioni sprecate dal Cellole, al 4° bella azione Goglia Passero sulla destra con palla al centro per Cimminiello, il tiro del numero 7 ospite veniva deviato in angolo da Campaniello. Al 9° Gianluca Breglia con un tiro a giro di interno sinistro, costringeva Campaniello alla deviazione aerea in angolo. Al 12° azione fotocopia da parte di Gianluca Breglia e palla che sfiorava il palo alla destra del numero 1 locale. Al 14° dalla sinistra Di Marzo metteva al centro per l’accorrente Passero, ma il tiro centrale del numero 8 ospite era facile preda di Campaniello. Al 26° ancora Gianluca Breglia in evidenza, la sfera toccata deliziosamente del bomber cellolese oltrepassava il numero 1 locale, ma sulla linea il provvidenziale intervento di Mariniello negava al Cellole la rete del vantaggio. Al 29° il nuovo entrato Agatone se ne andava in progressione sulla sinistra, palla al centro per Breglia e Passero, ma nessuno dei due calciatori ospiti approfittava dell’occasione. Al 35° Cimminiello con un pallonetto da buona posizione tentava la via della rete, ma il miracoloso intervento di Campaniello metteva la palla in angolo. Al 39° Gianluca Breglia chiudeva ottimamente una corale azione orchestrata dal Cellole e metteva in rete la palla della sua personale doppietta e del sorpasso. In pieno recupero del secondo tempo, l’estremo difensore ospite Verrengia si opponeva ottimamente ad un’incursione del solito Marian, la deviazione di Verrengia all’altezza del suo primo palo terminava in angolo, l’angolo successivo veniva ottimamente controllato dalla difesa ospite e dopo 4 minuti di recupero il direttore di gara effettuava il triplice fischio finale. Soddisfazione nelle fila degli ospiti per la bella vittoria, facce scontente in casa Cancello Arnone per il risultato svanito negli ultimi minuti di gara.   
       



Quindicesima Gior. 17/03/2013
ASD Cellole Calcio 2012 – USD Pietramelara =  2 – 4

Cellole Calcio 2012: Verrengia, Sivo, Oliva,(1° st Di Marzo), D’Adamo(33° pt Fusciello), Simoniello, Passero, Cimminiello, Breglia S,(25° st Talitro), Breglia GL, Gallinaro, Ricciardi.
A disp. =  Goglia, Romano, Rocco, Crisante.
All. Vincenzo Freda.

Pietramelara: Caiazza, Lombardi, Argenziano,(41° st Della Tora), Santagata, Caparco, De Bottis, Perretta, Stagliano, Spada, Tino,(34° pt D’Ovidio, 43° st Bortone), Petrillo,(25° st Mozzi).
A disp.=  .
All. Giovanni Palmieri.

Arbitro Sig. Luca Valletta di Caserta.

Marcatori:  14° pt Tino (Pietramelara) – 20° pt, 24° pt, 39° st Spada (Pietramelara) – 35° pt Breglia Gianluca (Cellole) – 20° st (rig) Gallinaro (Cellole)
                 
Ammoniti:    Breglia GL, Gallinaro, Ricciardi. (Cellole)
                     Santagata, Caparco, (Pietramelara)
                    
Espulsi: ------------

Cellole: (Giuseppe Verrico)  
Gara ricca di reti quella che metteva di fronte i locali del Cellole guidati da mister Freda e la capolista Pietramelara di mister Regna, mister sostituito in panchina per l’occasione da mister Palmieri. Alla fine a spuntarla è stata la capolista con il risultato di 4 a 2 in proprio favore, grazie anche ad una tripletta del bomber Spada. Le prime tre reti del Pietramelara sono stati dei veri e propri regali da parte della retroguardia cellolese, sul risultato a sfavore di tre reti, i ragazzi di mister Freda hanno comunque messo in atto una rimonta che fino all’ultimo sembrava possibili, ma allo scadere arrivava la quarta rete degli ospiti che chiudeva definitivamente l’incontro. Al 14° ingenuità della difesa locale, l’arbitro fischiava una punizione in due in area del Cellole per un retro passaggio al portiere, in piena area di rigore Tino riceveva palla da un compagno e rasoterra metteva alla spalle di Verrengia. Al 20° Spada recuperava palla in pressing su un difensore locale e si involava verso Verrengia battendolo agevolmente per il momentaneo 2 a zero per la capolista. Al 24° palla vagante filtrava tra i due difensori centrali del Cellole, Verrengia in uscita sbagliava il rinvio e Spada appostato come un falco, metteva in rete a porta sguarnita. Al 24° del primo tempo il Cellole sotto di tre reti sembrava spacciato, ma l’intervento di mister Freda rimetteva a posto qualcosa in mezzo al campo. Infatti al 35° i padroni di casa accorciavano le distanze, Passero spostato a centrocampo e sostituito in difesa da Fusciello, in azione di pressing recuperava palla a centrocampo e serviva in profondità Gianluca Breglia, il bomber rossoblu a tu per tu con Caiazza non sbagliava l’esecuzione e metteva in rete l’uno a tre. Iniziava il secondo tempo con il Cellole alla ricerca della seconda rete, entrava Di Marzo al posto di Oliva, e Talitro al posto di Salvatore Breglia. Al 20° Caparco commetteva fallo in area di rigore su Cimminiello, il direttore di gara non aveva dubbi e decretava il calcio di rigore in favore del Cellole, sul dischetto si presentava capitan Gallinaro il quale non sbagliava l’esecuzione, per il momentaneo due a tre. Nell’ultima parte del secondo tempo si assisteva ad un vero e proprio assedio alla porta della capolista, infatti il Cellole tutto proteso in avanti cercava il possibile pari. Al 24° Passero calciava una punizione dalla sinistra da circa 22 metri, la sfera sfiorava la traversa della porta difesa da Caiazza. Al 39° con tutto il Cellole proteso in avanti, Spada intercettava un errato passaggio dei locali e si involava verso la porta difesa da Verrengia, siglando inesorabilmente il definitivo 4 a 2 in favore della propria squadra, smontando in questo modo ogni possibilità di rimonta della squadra locale del Cellole. Dopo un primo tempo sotto tono e dopo qualche correzione tattica di mister Freda, i ragazzi del Cellole hanno dimostrato di potersela giocare anche contro la capolista, questa prova darà certamente morale, ma gli allenamenti sono fondamentali per giocare bene al calcio e per rimanere lucidi per tutti i minuti di gioco.  
    


Quattordicesima Giorn. 10/03/2013
ASD Cellole Calcio 2012 – San Castrese 2011 =  11 – 1

Cellole Calcio 2012: Verrengia, Rocco, Di Marzo, Sivo, Simoniello, Breglia S, D’Adamo, Goglia,(1° st Cimminiello), Agatone,(13° st Maisto), Gallinaro, Breglia GL.
A disp. =   
All. Vincenzo Freda.

San Castrese 2011: Antipapa, Tucciarone, Pacifico, D’Arcangelo, Lucciola, Pellegrino, Gaetani, Ozzola, Raso F, Leoni, Migliozzi, Raso D. Ciarlone..
A disp.=  .
All. Gianteodoro Vacca.

Arbitro Sig. Roberto Iuliano di Caserta.

Marcatori:  2°, 4° pt, e 7°, 9° st  Agatone – 24° pt e 38°, 40° st Breglia GL – 37° pt Gallinaro – 5°, 31° st Cimminiello – 33° st Maisto – 29° st Pellegrino (San Castrese)
                 
Ammoniti:    ------. (Cellole)
                     ------ (San Castrese)
                    
Espulsi: ------------

Cellole: (Giuseppe Verrico)  
Gara agevole per gli allievi del Cellole Calcio 2012 guidati in panchina da mister Freda, nonostante assenze importanti come Passero, Oliva, Ricciardi, Crisante, Sorgente, Talitro, Lamberti e Vozzolo, mister Freda ha schierato una squadra competitiva con qualche inserimento di giovanissimi reduci dalla bella vittoria del giorno prima. La gara non ha avuto storia, vista anche l’evidente inferiorità di età anagrafica degli ospiti. Al 2° Gallinaro tirava dai 16 metri, Agatone si catapultava sulla respinta di Antipapa e siglava il vantaggio. Al 4° rete fotocopia di Agatone, tiro di Gallinaro e tap-in vincente di Agatone si respinta di Antipapa. Al 24° Gallinaro serviva in profondità Gianluca Breglia, che in solitudine siglava il 3 a zero. Al 28° Goglia si faceva respingere il tiro da Antipapa. Al 37° Goglia serviva Gallinaro, il quale dai 24 metri lasciava partire un gran tiro che si infilava alle spalle dell’incolpevole Antipapa. Al 5° del secondo tempo il nuovo entrato Cimminiello su assist di Salvatore Breglia, tentava un pallonetto di piatto destro che si infilava per il momentaneo 5 a zero. Al 7° D’Adamo lanciava Agatone, il quale saltava il portiere e depositava in rete. Al 9° Rocco dalla destra crossava al centro per Agatone, semirovesciata del bomber e palla in rete per il momentaneo 7 a zero e per il poker personale di Agatone. Al 16° Gaetani impegnava severamente Verrengia, il quale si rifugiava in angolo. Al 29° arrivava le rete della bandiera per i ragazzi capitanati da D’Arcangelo, lo stesso D’Arcangelo si incaricava di battere una punizione dai 16 metri, la difesa respingeva in qualche modo, ma sulla sfera si catapultava Gaetani che da due passi siglava la rete. Al 31° Cimminiello si cimentava in uno slalom mozzafiato e lasciava partire un preciso diagonale che si infilava inesorabilmente. Al 33° Gallinaro serviva Maisto sulla sinistra, pallonetto di interno sinistro e momentaneo 9 a 1. al 38° Gianluca Breglia dalla lunga distanza siglava il 10 a 1. Al 40° Maisto serviva Gianluca Breglia che di esterno sinistro metteva in rete il definitivo 11 a 1.   
  
Tredicesima Giorn. 03/03/2013
Real Calvi Risorta – Cellole Calcio 2012 =  1 – 0

Real Calci Risorta: Nassa, Martino M, Zanni, Martino A, Micillo, Di Bernardo, Pitocchi, Bosco,(17° st Grande), Fafidà,(25° st Del Vecchio), Zona, Coppeta.  
A disp. =   
All. Giuseppe Pitocchi.

Cellole Calcio 2012: Verrengia, Ricciardi, Talitro, Oliva, Simoniello,(27° st Crisante), Passero, D’Adamo,(18° st Breglia S.) Sivo,(33° pt Fusciello), Goglia,(37° pt Breglia GL) Gallinaro, Di Marzo,(38° st Romano).
A disp.=  
All. Vincenzo Freda.

Arbitro Sig. Biagio De Simone di Caserta.

Marcatori:  4° pt Andrea Martino (R.Calvi Risorta)    
                 
Ammoniti:    Martino A. (Real Calvi)
                     ------- (Cellole)
                    
Espulsi: ---------

Calvi Risorta: (Giuseppe Verrico)  
Difficile trasferta affrontata dai ragazzi allievi del Cellole Calcio 2012, dopo le dimissioni ricevute in settimana da mister Crolla, la società è subita corsa ai ripari avvalendosi dell’aiuto di Vincenzo Freda. Il tempo a disposizione di mister Freda è risultato poco per poter organizzare la trasferta di Calvi in maniera efficace. La gara ha visto i locali andare a segno sul primo tiro in porta effettuato, al 5° del primo tempo sugli sviluppi di un calcio di punizione respinto dalla barriera del Cellole, la sfera giungeva sui piedi di Andrea Martino, il quale colpiva a volo da circa 20 metri, la sfera si infilava sotto la traversa alle spalle di Verrengia. Al 21° Di Marzo tirava a volo da dentro area, ma Fafidà respingeva con il corpo. Tutta la restante parte della gara si è protratta senza particolari sussulti o azioni degne di nota. Terminava la gara con il risultato di 1 a zero in favore dei padroni di casa.



Dodicesima Giorn. 24/02/2013
ASD Cellole Calcio 2012 – Fiorente Sparanise =  0 – 1


Cellole Calcio 2012: Verrengia, Ricciardi, Oliva, Romano, Simoniello, Gallinaro, Sivo,(20° st Crisante), Sarao,(40° Sorgente), Agatone,(6° st Breglia S), Goglia,(1° st Talitro), Breglia GL.

A disp. =   
All. Luciano Crolla.
Fiorente Sparanise: Polverini, Manzo, Radev, Santoro, Sina, Cacciapuoti, Paone,(27° st Pirraglia), Palmieri, Riccio,(81° st Di Martino), Tabaku, Picillo.
A disp.=  .
All. Mario Di Chiara.
Arbitro Sig. Giovanni Maione di Caserta.

Marcatori:  4° st Tabaku (Sparanise)
              
Ammoniti:    Romano, Gallinaro, Breglia GL. (Cellole)
                     ----, (Sparanise)                  
Espulsi: ------------

Cellole: (Giuseppe Verrico)  

Gran bella partita disputata dai ragazzi Allievi del Cellole Calcio 2012, penalizzati oltremodo dall’unico tiro in porta subito in tutto l’arco della gara. Al 4° azione corale della squadra allenata da mister Crolla, Agatone serviva Sarao, il quale appoggiava al meglio piazzato Goglia, tiro potente e immediato del bomber rossoblu, ma la sfera colpiva il palo pieno alla destra di Polverini. Al 13° Picillo coglieva il palo alla sinistra di Verrengia. Al 17° Gallinaro si portava al tiro dai 18 metri, Polverini parava in due tempi. Al 31° Sarao in pressing recuperava palla e serviva Goglia, tiro centrale per una facile parata di Polverini. Al 4° minuto del secondo tempo arrivava il vantaggio degli ospiti, Tabaku dai 18 metri lasciava partire un collo destro che si infilava nell’incrocio alla sinistra di Verrengia. Al 13° Breglia Salvatore serviva Breglia Gianluca, interno sinistro da dentro area che costringeva Polverini alla parata in due tempi. Al 30° Breglia Salvatore da solo costringeva Polverini alla deviazione in angolo, sull’angolo ottimamente calciato da Breglia Gianluca, Oliva staccava di testa e colpiva il palo alla destra di Polverini.




Undicesima Gior. 17/02/2013
ASD Cellole Calcio 2012 – US Caianello =  1 – 3

Cellole Calcio 2012: Verrengia,(1° st Vozzolo), Ricciardi,Di Marzo, Oliva,(Sivo), Simoniello,(19° pt Bruno), Passero, D’Adamo,(Goglia), Crisante, Agatone, Gallinaro,(Sorgente) Breglia GL.
A disp. =   
All. Luciano Crolla.

Caianello: Peluso, Mignacco, Nassi,(39° La Prova A) Balletta,(5° st Rotondo), Pagliaro, Rossi, Latina,(1° st De Rosa), Agaluso,(41° st Perrotta) Cappelli, Zarone,(20° st La Prova), Pascarella,
A disp.=  .
All. Giovanni Zanfagna.

Arbitro Sig. Magnifico di Caserta.

Marcatori:  9° e 18° pt Agaluso (Caianello) – 1° st Breglia  GL (Cellole) – 22° st Rossi (Caianello)
                 
Ammoniti:    Breglia GL. (Cellole)
                     Pagliaro, Rossi, (Caianello)
                    
Espulsi: Passero e Vozzolo (Cellole).

Cellole: (Giuseppe Verrico)  Partita scandalosa messa in atto dagli undici scesi in campo del Cellole, a nulla sono valse le direttive di mister Crolla, i ragazzi in campo hanno dato il peggio di se stessi, le due espulsioni ne registrano alla perfezione lo stato dei calciatori. Nonostante l’invito costante da parte della società e dell’allenatore, sono sempre più pochi i presenti alle sedute di allenamento e allora si vedono le opache se non scandalose prestazioni di chi scende in campo. Dopo 18 minuti il Caianello conduceva già due a zero, con una doppietta di Agaluso, lasciato troppo solo dal suo diretto marcatore in occasione della prima rete, lesto a risolvere una mischia nella seconda. Un piccolo sussulto arrivava da parte dei padroni di casa al primo del secondo tempo, quando Agatone serviva Gianluca Breglia sulla destra e quest’ultimo con una bordata metteva in rete le rete che accorciava le distanze. Ma lo scarso allenamento nelle gambe dei centrocampisti locali, specialmente dei vari Gallinaro e Sivo, i quali da varie gare non dimostrano grande forma fisica e attaccamento ai colori che indossano, hanno permesso alla squadra ospite di prendere il sopravvento. Al 22° de secondo tempo arrivava le rete che chiudeva l’incontro Rossi dalla destra colpiva ottimamente di collo destro e metteva alle spalle dell’incolpevole Vozzolo. Per giocare al calcio ci vuole allenamento e attaccamento ai colori della propria maglia, speriamo che si ritorni a sudare e ad allenarsi per ritrovare al più presto dei risultati positivi.
  


Ottava Giorn. 27/01/2013
ASD Cellole Calcio 2012 – Csi Caiazzo =  2 – 3

Cellole Calcio 2012: Verrengia, Ricciardi,(33° st Ciriello), Talitro, D’Adamo,(1° st Bruno), Fusciello, Passero, Caterino, Gallinaro, Agatone,(3° st D’Aniello), Oliva,(9° st Breglia S.), Breglia GL.
A disp. =  Gentile, Sorgente, Crisante,
All. Luciano Crolla.

Csi Caiazzo: Parillo, Marotta, Petti, Ievolo, Di Rienzo, Riccio, Tessitore,(40° st Bragaglia), Santoro, Palumbo, Giorgio, Cassella,(32° st Manzi).  
A disp.=  Maillon, Perrone, Marotta, Lista.
All. Luigi Rotondo.

Arbitro Sig. Teresa Monaco di Caserta.

Marcatori:   1° Agatone (Cellole) – 6° Caterino (Cellole) – 10°  Palumbo (Caiazzo) – 7° st Riccio (Caiazzo) – 33° st Cassella (Caiazzo)                   
Ammoniti:   Ricciardi, Talitro, D’Aniello, Breglia S. (Cellole)
                     Tessitore, (Caiazzo)
                    
Espulsi: Nessuno.

Cellole: (Giuseppe Verrico)  Gara fotocopia di quella persa sul campo del Valente Pignataro, in vantaggio di due reti, i ragazzi del Cellole si fanno prima raggiungere e nel finale superare, nuova sconfitta che brucia, ma che dovrà servire da lezione, sperando in una reazione positiva per i ragazzi allenati da mister Crolla. Al 1° Agatone riceve palla direttamente da fallo laterale e di collo destro mette alle spalle di Parillo. Al 3° Cassella direttamente da corner colpisce la parte alta della traversa. Al 6° Caterino calcia una punizione appena toccata da Gallinaro, la sfera si infila sotto la traversa per una rete fotocopia a quella realizzata il giorno prima con i giovanissimi, categoria di appartenenza. Al 10° Palumbo di collo sinistro indovina l’incrocio alla sinistra di Verrengia per il momentaneo 2 a 1 in favore dei locali. Al 40° Cassella questa volta su punizione colpisce la traversa. Al 7° del secondo tempo Riccio colpisce di collo destro la sfera che scavalca inesorabilmente Verrengia per il momentaneo pari. Al 29° è ancora Riccio a farsi pericoloso, un suo tiro dai 18 metri sfiora il palo alla sinistra di Verrengia. Al 33° arriva la rete della vittoria degli ospiti, Cassella questa volta non colpisce i legni, ma realizza la rete della vittoria in mischia.



Settima Giorn. 20/01/2013
Virtus Valente 2008 – Cellole Calcio 2012 =  3 – 2

Virtus Valente 2008: Valente, Nacca V, Parisi,(1° st Nacca A.) Capezzuto, Aurilio, Ram, Roncone, Bovenzi,(26° st Adduce), Malangone,(17° st Pisano), Martone, Calmieri,(1° st Piscopo).
A disp. =  Ciuffi, Fucile, Rea.
All. Francesco Pettrone.

Cellole Calcio 2012: Verrengia, Ricciardi, Talitro, Sivo, Simoniello,(30° pt Breglia S.), Passero, D’Adamo, Oliva, Agatone,(12° st Goglia), Gallinaro, Breglia GL,(19° st Crisante).
A disp.=  Vozzolo, Sorgente.
All. Luciano Crolla.

Arbitro Sig. Antonio Rella di Caserta.

Marcatori:  6° pt Agatone (Cellole) – 37° pt Breglia S (Cellole) – 2° st, 4° st e al 24° st Martone (Valente)                     
Ammoniti:    Martone (Virtus Valente)

                     Gallinaro, (Cellole)                     
Espulsi: ---------

Pignataro Maggiore: (Giuseppe Verrico)  Seconda sconfitta consecutiva in trasferta con le stesso risultato per gli allievi del Cellole Calcio, finisce 3 a 2 per i padroni di casa che approfittando di qualche momento di amnesia da parte del Cellole, prima si portano sul risultato di parità in soli due minuti e addirittura allo scadere passano in vantaggio, vantaggio che porteranno fino alla fine della gara. La gara ha vissuto due momenti distinti e separati nella stessa partita, un primo tempo di chiara marca ospite, nel quale la squadra guidata da mister Crolla ha fatto il bello e cattivo tempo in campo, non concedendo nulla agli avversari e portandosi sul doppio vantaggio alla fine dei primi 40 minuti, nella seconda frazione di gara invece grazie a dei madornali quanto ingenui errori difensivi da parte di qualche calciatore ospite, i padroni di casa ne approfittano e portano a casa tre punti grazie ad una tripletta di Martone. Al 6° Agatone riceve palla direttamente da fallo laterale eseguito da Ricciardi, il numero 9 ospite in area si gira e colpisce ottimamente di collo destro, la sfera si infila alla spalle dell’incolpevole Valente. Al 8° è Simoniello che sulla linea salva la propria porta su un tiro di Capezzuto. Al 36° Verrengia si oppone ottimamente ad una bella conclusione di Martone. Al 37° Gianluca Breglia serve il nuovo entrato Salvatore Breglia, il quale si invola in azione di contropiede e a tu per tu con Valente realizza il raddoppio. Nella seconda frazione di gara ed esattamente al 2° e 4° minuto il Valente sferra un uno-due micidiale, Martone con due azioni fotocopie realizza due reti che raddrizzano le sorti dell’incontro, nel frattempo qualche difensore del Cellole era impegnato a discutere con il poco sportivo pubblico locale. Al 24° di testa Martone realizza la terza rete che alla fine risulterà decisiva per la sconfitta del Cellole. Al 39° Salvatore Breglia da due passi si divora una rete quasi fatta, ma tempestiva risulta l’uscita alla disperata dell’estremo difensore locale Valente. Grosso rammarico negli spogliatoi del Cellole a fine gara, convinti di aver buttato all’aria una gara già vinta, ma comunque nel calcio sono cose che succedono, adesso la squadra di mister Crolla dovrà già pensare alla prossima gara che tra le mura amiche la metterà di fronte al Caiazzo.  



Sesta Gior. 13/01/2013
ASD Cellole Calcio 2012 – Virtus Cancello Arnone =  5 – 0

Cellole Calcio 2012: Vozzolo,(1° st Verrengia), Ricciardi, Talitro,(1° st Oliva), D’Adamo,(16° st Sorgente), Simoniello, Passero, Cimminiello,(12° st Crisante), Sivo,(9° st Gallo), Goglia,(1° st Ciriello), Gallinaro, Breglia GL.
A disp. =  
All. Luciano Crolla.

Virtus Cancello Arnone: Mariniello, Di Puorto, Verde, ,(1° st Fabozzi). D’Amico, Di Stasio,(33° st Cerasuolo), Tartaglione, Picone, Della Valle, Biancolella, Campaniello, Pronan.
A disp.=  
All. Maurizio Di Puorto.

Arbitro Sig. Menditto di Caserta.

Marcatori:  24° pt Gallinaro – 32° pt D’Adamo – 36° pt Goglia – 18° st Crisante – 24° st Breglia GL
                 
Ammoniti:   Gallo (Cellole)
                     ------- (Cancello Arnone)
                    
Espulsi: Nessuno.

Cellole: (Giuseppe Verrico)  Dopo la cocente sconfitta patita in casa del Pietramelara, il Cellole Calcio categoria allievi di mister Crolla conquista una bella vittoria contro il fanalino di coda Cancello Arnone. Il risultato di 5 a zero risulta abbastanza bugiardo, dato che le reti potevano essere molte di più e il terreno al limite dell’impraticabilità ha reso difficile le giocate ad entrambe le squadre in campo. Nei primi 20 minuti il Cellole falliva diverse occasioni da rete, al 3° Breglia dalla destra serviva Cimminiello tutto solo all’altezza del secondo palo, ma al momento del tiro il numero 7 locale scivolava fallendo la facile occasione. Al 24° i rossoblu passavano in vantaggio, Goglia da due passi costringeva l’estremo difensore ospite alla respinta disperata, sulla sfera si portava capitan Gallinaro, il quale da circa 14 metri con un gran tiro realizzava le rete del meritato vantaggio. Al 26° era Vozzolo a mettersi in evidenza, infatti il numero 1 locale con il corpo riusciva a deviare in angolo il tiro ravvicinato di D’Amico. Al 32° arrivava il raddoppio per il Cellole, bella triangolazione tra Breglia e D’Adamo, che portava quest’ultimo al tiro da circa 12 metri, il centrocampista rossoblu colpiva ottimamente di collo esterno e la sfera si infilava inesorabilmente alle spalle di Mariniello. Al 36° dalla destra Passero calciava un corner che in area diventava preda di Goglia, l’attaccante rossoblu controllava la sfera e tirava in porta realizzando il tris. Nella seconda frazione di gara il Cellole continuava ad attaccare alla ricerca della goleada, al 8° Ciriello tutto solo da due passi tirava incredibilmente sul fondo. Al 18° Passero calciava un corner dalla destra, sponda di testa da parte di Ciriello e sfera che giungeva tra i piedi di Crisante ben appostato all’altezza del secondo palo, il nuovo entrato Crisante non si lasciava sfuggire l’occasione e da due passi ribadiva in rete realizzando il momentaneo poker. Al 24° Crisante in azione di contropiede sulla sinistra serviva Sorgente, il quale apriva gioco sulla destra per l’accorrente Breglia, il bomber rossoblu controllava in corsa la sfera e arrivato in area con un gran tiro trafiggeva l’estremo difensore ospite realizzando il definitivo cinque a zero. Al 26° Crisante in azione di contropiede serviva ottimamente Sorgente, ma il nuovo entrato si faceva respingere il tiro ravvicinato dal portiere ospite in uscita. Al 34° si rivedevano gli ospiti, Pronan saltava Simoniello e si portava al tiro da dentro area, ma l’attento Verrengia bloccava in due tempi.


Quinta Gior. 06/01/2013
Pietramelara – Cellole Calcio 2012 =  3 – 2

Pietramelara: Caiazza, Santagata N, Santagata D, De Bottis, Caparco, Lombardo, Perretta, Stagliano,(1° st Petrillo), Tino, Bosco, Spada.
A disp. =  D’Ovidio, Della Torre, Bortone, Mozzi.
All. Antonio Regna.

Cellole Calcio 2012: Vozzolo, Ricciardi, Talitro, Passero,  Fusciello, Oliva,(25° pt D’Adamo), Caterino,(24° st Breglia S), Maisto, Agatone,(6° st Lamberti), Gallinaro, Breglia GL.
A disp.=  Gallo, Simoniello, Verrengia, Goglia.
All. Luciano Crolla.

Arbitro Sig. Antonio Verlezza di Caserta.

Marcatori:  2° pt Stagliano (Pietramelara) – 39° pt Breglia GL (Cellole) – 9° st De Bottis (Pietramelara) – 23° st Passero (Cellole) – 38° st Tino (Pietramelara).    
                 
Ammoniti:   ------ (Pietramelara)
                     Fusciello, Maisto, (Cellole)
                    
Espulsi: al 39° del secondo tempo Lamberti (Cellole) e Tino (Pietrmelara) doppia ammonizione.

Vairano Scalo: (Giuseppe Verrico)  Il Pietramelara di mister Regna vince la difficile sfida contro il Cellole e si porta al comando della classifica allievi. La gara è stata determinata per quanto riguarda il risultato da madornali errori da parte di entrambe le formazioni in campo, si sono registrate buone trame di gioco e a sprazzi anche spettacolari giocate da parte di qualche calciatore in campo. Al 2° minuto i padroni di casa passavano in vantaggio, Vozzolo respingeva malamente un cross proveniente dalla destra e la sfera respinta centralmente capitava sui piedi di Stagliano, il quale dall’altezza del dischetto di rigore calciava in porta per il vantaggio. Al 21° Perretta in contropiede colpiva il palo alla destra di Vozzolo. Al 39° il Cellole pareggiava grazie ad una magistrale punizione calciata da Gianluca Breglia. Al 9° del secondo tempo i locali passavano in vantaggio, Bosco si incaricava di battere una punizione dal vertice sinistro dell’area di rigore difesa da Vozzolo, la sfera colpiva il palo alla destra del numero 1 ospite, sulla sfera vagante si avventava in tuffo De Bottis che di testa siglava il 2 a 1. Al 14° dai venti metri Tino colpiva in pieno la traversa. Al 23° il Cellole pareggiava di nuovo i conti grazie ad una rete messa a segno direttamente dal calcio d’angolo da Passero, la sfera passava incredibilmente in mezzo ad una selva di gambe e terminava in porta. Al 37° il Cellole falliva una ghiotta occasione in azione di contropiede, ma spesso accade da un’occasione fallita nasceva la rete della vittoria per i padroni di casa, infatti Tino non sbagliava e quando mancavano solo due minuti alla fine siglava la rete della vittoria.  



Quarta Giorn 23/12/2012
ASD Cellole Calcio 2012 – Sporting De Mare Cantone=  2 – 1


Cellole Calcio 2012: Vozzolo, Ricciardi, Talitro, Ciriello, Passero, Oliva,(39° Crisante), Sivo,(33° st Goglia), Breglia S,(8° st Lamberti), Breglia GL,(37° st Verrengia), Gallinaro, D’Adamo(25° pt Cimminiello, 28° st Simoniello).
A disp. =  
All. Luciano Crolla.
Sporting De Mare Cantone: Iavazzo, Vastano,(25° st Russoramilo), De Marco, Vastola, Montone, Ciotola, Orfeo, Leone, Migliaccio,(2° pt Zaccaria, 20° st Calabrese), Marcello, Parisi,(34° st De Cupa).
A disp.=  
All. Antonio Marcello.

Arbitro Sig. Iannaccone di Caserta.
Marcatori:  5° pt Leone (Sp. De Mare) – 6° pt Breglia GL (Cellole) – 18° st (rig) Gallinaro (Cellole)
                 
Ammoniti:    (Cellole)

                (Sp. De Mare)
                   
Espulsi: Nessuno.
Cellole: (Giuseppe Verrico)  Gara dura e piena di insidie quella che ne è venuta fuori dalla sfida che metteva di fronte la locale compagine rossoblu del Cellole allenata da mister Crolla e gli ospiti in completa tenuta bianca dello Sporting De Mare Cantone allenata da mister Marcello. Alla prima occasione gli ospiti passavano in vantaggio, svarione madornale in difesa per un errato fuori gioco messo in atto dalla retroguardia locale, che permetteva l’inserimento indisturbato del numero 8 Leone, che dopo aver fallito la sua prima conclusione, da terra riusciva a mettere in rete il vantaggio. Passava solo un minuto e i locali con la coppia Breglia S. e Breglia GL confezionavano il pari, il primo con un passaggio filtrante serviva il secondo, il quale di piatto destro metteva alle spalle dell’incolpevole Iavazzo. Al 27° il nuovo entrato Cimminiello seminava il panico sulla fascia sinistra, arrivato sul fondo metteva al centro per il ben piazzato Gallinaro, ma la conclusione del numero 8 locale era da dimenticare, palla alta oltre la traversa. Al 31° veniva annullata una rete di testa a Breglia S. per un sospetto fuori gioco. Al 9° del secondo tempo Vozzolo riusciva a deviare oltre la traversa una maligna punizione calciata dai 22 metri da De Marco. Al 11° Passero si sganciava dalle retrovie e con una splendida percussione centrale si portava in avanti servendo ottimamente Breglia GL, ma il controllo del bomber locale d’avanti al numero 1 ospite non risultava dei migliori, fallendo così un ottima occasione. Al 18° Orfeo atterrava in area Ciriello, il quale nel tentativo di ribaltare il risultato si era portato per l’occasione in avanti, l’arbitro non aveva dubbi e decretava un calcio di rigore in favore del Cellole, sul dischetto si portava Gallinaro il quale con una magistrale esecuzione realizzava la rete del sorpasso, portiere da una parte e palla dall’altra. Al 38° il nuovo entrato Goglia partiva in azione di contropiede, ma la sua conclusione finiva inesorabilmente sul palo alla destra di Iavazzo. Al 40° gli ospiti fallivano una buona occasione per pareggiare il risultato, la conclusione dell’attaccante terminava sul fondo. Al 43° nei minuti di recupero dalla destra Ricciardi metteva al centro un buon traversone, a centro area, il nuovo entrato Crisante mancava di un niente la deviazione vincente in rete. Terminava la gara con la vittoria dei locali, i quali fanno un buon salto in classifica, e come consuetudine nell’ultima di campionato prima delle feste natalizie, veniva offerto a tutti i presenti una fetta di panettone e qualche bibita, un modo piacevole di scambiarsi gli auguri per le feste. Appuntamento al nuovo anno per il Cellole che farà visita all’ostica Pietramelara, mentre lo Sporting De Mare Cantone ospiterà il Vitulazio.  
 



Terza Giorn.16/12/2012
San Castrese 2011 – ASD Cellole Calcio 2012 =  0 – 11

San Castrese 2011: Antipapa, Fasulo R, Raso D,(36° pt Di Marco), D’Arcangelo A,(6° st Migliozzi), Raso F, Fasulo A, D’Arcangelo F, Ruotolo, Gaetani,(6° st Tudino), Tucciarone, Colino.
A disp. =  
All. Alessandro Fasulo.

Cellole Calcio 2012: Vozzolo,(25° Gallo), Ricciardi, Talitro, Ciriello,(1° st Simoniello, 19° st Agatone),  Fusciello,(11° st Sorgente), Sivo, Oliva, D’Adamo,(1° st Breglia), Goglia,(6° st Verrengia), Gallinaro,(11° st Crisante), Passero.
A disp.=  
All. Luciano Crolla.

Arbitro Sig. Massaro di Caserta.

Marcatori:  15° pt e 28° pt D’Adamo – 17° pt Goglia – 35° pt Passero – 7° st, 13° st  e 15° st Breglia – 10° st Fusciello – 22° st (rig) Sorgente – 36° st Verrengia – 39° st  Crisante.    
                 
Ammoniti:   Raso F, (San Castrese)
                     ----- (Cellole)
                    
Espulsi: Nessuno.

San Castrese: (Giuseppe Verrico)  La gara che metteva di fronte gli allievi del San Castrese e del Cellole non ha avuto storia, il risultato di 11 a zero in favore degli ospiti allenati da mister Crolla testimoniava la superiorità principalmente d’età che esisteva tra le due formazioni. I locali imbottiti di giovanissimi nulla hanno potuto contro i più grandi allievi del Cellole Calcio. La locale compagine allenata da mister Fasulo reggeva per 15 minuti, ma poi si doveva arrendere alla superiorità atletica e fisica degli ospiti. Al 15° D’Adamo si portava al tiro, ma Antipapa riusciva a respingere, sulla respinta D’Adamo ribadiva in rete il vantaggio. Al 17° D’Adamo serviva Goglia, tiro immediato del numero 9 ospite e ottima respinta di Antipapa, sulla respinta Goglia ribadiva in rete il raddoppio. Al 28° D’Adamo con un pregevole pallonetto siglava la terza rete. Al 35° Passero dalla lunga distanza siglava il 4 a zero con un gran tiro sul quale Antipapa nulla poteva. Nella seconda frazione di gara gli ospiti dilagavano, al 7° Passero dalla sinistra metteva al centro dove il nuovo entrato Breglia da due passi metteva in rete la quinta rete. Al 10° Fusciello si portava in avanti su un azione d’angolo, dalla bandierina calciava ottimamente Passero, incornata perfetta del centrale difensivo rossoblu e sesta rete per il Cellole. Al 13° Breglia in azione di pressing riusciva a rubar palla a Fabio Raso e con Antipapa in uscita siglava il momentaneo 7 a zero. Al 15° Breglia raccoglieva un perfetto traversone effettuato dal nuovo entrato Crisante e da due passi siglava l’ottava rete per la sua squadra. Al 22° l’arbitro decretava un calcio di rigore in favore degli ospiti, sul dischetto si portava Sorgente che realizzava il rigore portando il momentaneo risultato sul 9 a zero. Al 24° Ruotolo dai 30 metri con un gran tiro colpiva la traversa, andando molto vicino alla rete della bandiera per i locali giallorossi. Al 36° Verrengia dai 18 metri di esterno destro siglava il 10 a zero, nell’occasione Antipapa riusciva a toccare la sfera, ma la stessa terminava ugualmente in rete. Al 39° Breglia dalla destra trovava a centro area Crisante che con un gran tiro al volo siglava il definitivo 11 a zero in favore della propria squadra, alla rete di Crisante tutti i suoi compagni gli si sono stretti intorno sia per festeggiare la rete sia per consolarlo in qualche modo del grave problema familiare che in questi giorni gli è capitato, a lui da parte dei suoi compagni e da parte di tutta la società va un grandissimo in bocca al lupo, sperando in un felice quanto veloce risoluzione del dramma familiare.
 


Seconda Gior. 09/12/2012
ASD Cellole Calcio 2012 – Real Calvi Risorta =  0 – 0

ASD Cellole Calcio 2012: Vozzolo, Oliva, Talitro, Breglia,(27° pt D’Adamo, 33° st Verrengia), Fusciello, Ricciardi, Sivo,(16° st Goglia), Gallinaro, Agatone, Passero, Maisto,(21° st Ciriello).
A disp. =  Gallo, Crisante, Simoniello.
All. Luciano Crolla.

Real Calvi Risorta: Massa F, Martino M, Zanni, Martino A, Massa M, Micillo, Grande,(16° st Faella), Mancini, Di Bernardo,(39° st Cuomo), Pitocchi,(42° st Zona), Bosco,(33° st Ventriglia).
A disp.=  Del Vecchio
All. Giuseppe Pitocchi.


Arbitro Sig. Piscitelli di Caserta.

Marcatori:  ---
                 
Ammoniti:   Breglia, Fusciello, Gallinaro, Ricciardi (Cellole)
                     Zanni, Faella,  (Real Calvi)
                    
Espulsi: Nessuno.

Cellole: (Giuseppe Verrico)  Dopo il ko subito alla prima di campionato gli allievi del Cellole Calcio guidati in panchina da mister Crolla conquistano un meritatissimo pari in casa contro il più quotato Real Calvi Risorta. Il risultato di parità senza reti è alquanto bugiardo, visto che la partita è stata giocata molto intensamente da entrambe le squadre in campo, squadre che hanno ricercato la via della rete per tutta la durata della gara, reti che non sono arrivate sono per questioni di centimetri o per qualche miracoloso salvataggio. Per tutto il primo tempo si è assistito ad una bella gara giocata bene da entrambe le squadre, ma l’unico sussulto degno di nota lo ha creato Pitocchi che con un gran tiro dalla destra ha impegnato severamente l’estremo difensore locale Vozzolo, il quale con un bel tuffo alla sua sinistra sventava il pericolo deviando in angolo. Nella seconda frazione di gara gli ospiti andavano vicino alla rete con un tiro in mischia di Andrea Martino, ma sulla linea salvava il risultato Oliva, (da segnalare l’ottima prestazione del duo Oliva-Talitro da una parte e Pitocchi dall’altra). Gli ultimi 15 minuti di gara il vedevano un Cellole alla costante ricerca della rete della vittoria, rete che non è purtroppo arrivata, al 27° Agatone sfruttando un perfetto astiss di Passero, si presentava da solo a tu per tu con il portiere ospite Massa, ma la conclusione del bomber rossoblu veniva respinta di piede dal numero 1 ospite, da questo punto in poi il Cellole Calcio si catapultava in avanti alla ricerca della vittoria, l’azione più clamorosa arrivava al 38° quando Agatone superava anche il portiere in uscita, ma la sua conclusione, complice la stanchezza dovuta alla pesantezza del terreno di gioco, terminava di un soffio sul fondo. Gli ultimi minuti arrivavano con una solo costante, il Cellole Calcio in avanti, ma la rete non arrivava. Terminava la gara con uno spettacolare zero a zero, applausi per tutti i partecipanti alla gara, per tutti i dirigenti in campo e per l’ottima direzione del direttore di gara Piscitelli di Caserta.
  


Prima Gior.  Allievi 02/12/2012
Fiorente Sparanise – ASD Cellole Calcio 2012 =  3 – 0

Fiorente Sparanise: Nozzolillo,(37° st Polverini), Manzo, Di Micco,(8° st Pirraglia), Sina, Radev,(37° st Micillo), Caranci, Picillo,(21° st Santoro), Palmieri, Paone,(1° st Riccio), Tabaku, Cacciapuoti,(26° st Russo).
A disp. =  
All. Mario Di Chiara.

ASD Cellole Calcio 2012: Vozzolo, Oliva,(6° st D’Adamo), Talitro, Ciriello, Ricciardi, Breglia,(26° st Verrengia), Cimminiello,(14° st Simoniello), Sivo, Agatone,(32° st Crisante), Gallinaro, Passero.
A disp.=  
All. Luciano Crolla.


Arbitro Sig. Francesco Tagliafierro di Caserta.

Marcatori:  3° st Cacciapuoti -18° st Riccio – 21° st Tabaku
                 
Ammoniti:   Di Micco (Sparanise)
                     Ricciardi (Cellole)
                    

Espulsi: Nessuno.

Sparanise: (Giuseppe Verrico)  Inizia con una sconfitta l’avventura della nuova ASD Cellole calcio 2012 messa in piedi dai veri sportivi cellolesi, sconfitta che però non demoralizza i componenti della società, dato la consapevolezza di essere riusciti con pochi mezzi a costruire un settore giovanile, che se riusciranno a lavorare in tranquillità, raccoglierà frutti positivi nel futuro. La gara dopo un primo tempo abbastanza equilibrato dove gli unici a costruire palle gol sono stati gli avanti di mister Crolla, occasioni fallite per un non nulla o per qualche imprecisione degli attaccanti rossoblu, ne è seguito un secondo che, complice l’errore difensivo al 3° quando Cacciapuoti realizza la rete del vantaggio, che ha spalancato la strada verso la vittoria ai ragazzi di mister Di Chiara. Dopo la rete dello svantaggio mister Crolla cambia con qualche sostituzione le posizioni dei suoi calciatori, ma la mossa non porta alcun risultato se non aumentare la propria mole di gioco, aprendo di fatto la strada al raddoppio dei locali, infatti al 18° st Riccio si invola e perforando la difesa ospite per vie centrali arriva a tu per tu con Vozzolo, realizzando il raddoppio. Passano solo 3 minuti e Tabaku con un tocco sotto misura realizza la terza rete raccogliendo una respinta di Vozzolo. Termina la gara con la vittoria dei locali, e la sconfitta dei ragazzi di mister Crolla, sconfitta che però dovrà servire da insegnamento ai ragazzi rossoblu che hanno rappresentato la città di Cellole in maniera eccellente, giocando in maniera leale e corretta nel segno del fair-play, accettando la sconfitta e salutando in maniera corretta e sportiva gli avversari vincitori a fine gara.  


Luigi Fusciello in rete dal 24/05/2002.
Torna ai contenuti