Musica Moderna Cellole - www.cellole-ce.it

www.cellole-ce.it
Vai ai contenuti
Storia di Cellole > Un Cellolese Racconta

STORIA DELLA MUSICA MODERNA A CELLOLE
La musica elettronica
A cura di
Prof. Domenico Girone


La tecnica stava entrando nelle nostre abitudini. I famosi Amplificatori a valvole “GELOSO” erano diventati uno strumento da utilizzare. Nascono cosi nuove tendenze musicali, la cosiddetta “Musica Elettronica”, che se pure non venivano ancora usati gli strumenti elettronici, ci si serviva del microfono che permetteva di far sentire un qualsiasi strumento, acustico, a maggiore distanza. Ecco,nella fotografia, si vede chi con l’armonica a bocca (Guerino Girone), chi alla chitarra, chi con i cucchiai che batte su un oggetto, chi con le mani su una bacinella capovolta (Francesco Girone), altri impegnati comunque a suonare strumenti rudimentali, si vedono tutti insieme intorno al microfono.
Francesco Girone1945/50



Si diffondo gli strumenti elettronici. Vediamo cosi Francesco Girone con la chitarra elettrica e sarà quello che diffonderà la musica moderna e porterà avanti per tanti anni il complesso musicale a Cellole. Con la musica moderna si diffonde anche la lingua inglese per cui diventa moderno mettere nomi in inglese ai gruppi musicali.

THE  TOADS   (I rospi) Francesco Girone (alla chitarra) 1960 (chitarra Francesco
Girone;fisarmonica Claudio Palladino;in piedi dietro il batterista Tatònno,di Sessa Aurunca,era il batterista del gruppo; alla batteria una persona occasionale)

]

Francesco Girone  8/4/1965 e il complesso “I  Magnifici” (Chitarra Francesco Girone; fisarmonica Claudio Palladino; banjo Ciro Condanna; alla batteria una persona occasionale)

Però la prevalenza del nome che Francesco ha dato al complesso musicale è stato:”I magnifici”
La curiosità del Complesso “I Magnifici” era che a fianco al nome “Magnifici” si metteva “+1” oppure “+2”,”+3”ecc… Questo succedeva quando nel gruppo entrava un componente nuovo. Era una spontaneità di vita sociale. Il segno “+ ed il numero” veniva segnato col pezzo di nastro isolante vicino alla cassa.
Se per un motivo veniva meno un componente,si toglieva il numero. Non c’èrano pretese di essere chissà chi,ma era il valore di vivere una modernità nella comunione sociale.
   


Complesso musicale “I Magnifici 5+1”
Al Sax Stabile Francesco (di Sessa A.);
al microfono Luigi Gallo ed un amico,con gli occhiali;
chitarra Antonio Cerrito;
batteria Luigi Abate;
chitarra Francesco Girone;
fisarmonica Claudio Palladino.



Luigi Abate alla batteria  Alla batteria Luigi Abate
Al basso elettrico Pietro Orefice
Al microfono Luigi Gallo
Alla chitarra Francesco Girone
Alla fisarmonica Claudio Palladino


Rassegna musicale a Sessa Aurunca. Complesso “I Magnifici 5” 1967


Chitarra Francesco Girone abbracciato da una donna; batteria Luigi Abate; sax Stabile Francesco; si intravedono gli occhiali di Claudio Palladino.

Francesco Girone 1967 In una gara a Sessa Aurunca
sax Stabile Francesco; Chitarra Francesco Girone; batteria Luigi Abate;fisarmonica Claudio Palladino; persona occasionale che suona le maracas  



Chitarra Antonio Cerrito;una cantante; Francesco Girone alla chitarra.

Anche io,Domenico Girone,faccio l’apparizione nel racconto della storia della musica a Cellole. Già da piccolo suonavo la batteria sostituendo in varie occasioni Luigi Abate.
Poi prendo il posto di batterista dopo che Luigi ha lasciato. Però altri amici manifestano volontà a voler imparare a suonare la batteria. Allora Francesco si offre di insegnare a suonarla come ha fatto con me, nel frattempo comincio a suonare la chitarra. E’ il motivo per cui ci ritroviamo tanti batteristi a Cellole.

Ecco il Carnevale del 1966,carro allegorico “Il Castello o la Torre” il gruppo musicale è composto da:
Domenico Girone (batteria);
Francesco Girone (chitarra) ;
Claudio Palladino (fisarmonica).
Di questa occasione c’è anche il video.


Poi passo ad imparare a suonare altri strumenti musicali lasciando la batteria.

Luigi Abate (batteria) Domenico Girone (chitarra) 1967 ; a sinistra si intravede un po del manico della chitarra di Francesco Girone


GIRON’S MEN (Nuovi uomini Girone)


Nella evoluzione dei vari cambiamenti,spontaneamente gli amici vollero dare un nome nuovo al complesso musicale chiamandolo “Giron’s men” (Nuovi uomini Girone). Sarà il nome che più durerà e sarà conosciuto anche fuori Cellole. Infatti erano tante le uscite che il gruppo faceva in altri paesi.  Ecco il gruppo,Carnevale 1974, sul carro “Il cavallo di Troia”formato da:
Francesco Girone (chitarra); Domenico Girone (tastiera); Italo Bove (batteria)



Complesso musicale “GIRON’S  MEN”  da sinistra:
Domenico Girone (tastiera),Pino Condanna (batteria),
Francesco Girone (chitarra),Luigi Girone (Basso) -1970



Complesso musicale “GIRON’S  MEN” Luigi Girone (batteria poi Francesco gli insegna a suonare  il Basso elettrico);

Domenico e Francesco Girone più in fondo.












FRANCESCO GIRONE    DOMENICO  GIRONE    
alla chitarra   anni 1970/80  all’organo anni 1970/80  

Ormai Francesco Girone aveva fatto crescere e diffondere un sentimento nuovo. Direttamente e indirettamente aveva dato uno sviluppo sociale. Tutt’ora gli adulti (i ragazzi di allora) ricordano con tanta gioia quando venivano a casa nostra (di Francesco Girone) per assistere alle prove che faceva il complesso musicale. Testimoniano che per loro era uno sbocco sociale. Passavano la serata in un modo diverso perché Cellole non offriva quasi niente come svago e quindi aspettavano la sera dove potevano incontrarsi e vivere qualche ora ascoltando un po di musica. Infatti Francesco cercava di favorire un certo coinvolgimento dei giovani in questo sviluppo sociale. Riuscì a formare un gruppo, di una quindicina di giovani, sulla scia dei “Delirium” che all’epoca stavano avendo successo con il canto “Jesahel”.
1972 In uno dei spettacoli che si facevano nel salone parrocchiale dei SS Marco e Vito




I ragazzi seguivano il complesso nei vari spostamenti.
Quindi Francesco si trovava sempre disponibile con il suo complesso in tutte le attività sociali che si svolgevano a Cellole. Basta guardare i vari Carnevali; manifestazioni nel salone;ecc…
DOMENICO GIRONE CONCERTISTA SOLISTA

Infine,arriva il momento che la realtà della vita impone, in qualcuno,che doveva smettere di suonare.
Allora io,Domenico Girone,rimango da solo a suonare impegnandomi maggiormente in  concerti nelle piazze. Il mio programma era composto da pezzi moderni ma anche da classici. La “Gazza ladra”  “Il barbiere di Siviglia” “Semiramide” erano i più richiesti con continui bis.


GALLERIA DI FOTO DI DOMENICO GIRONE COME CONCERTISTA





NUOVI COMPLESSI MUSICALI
A questo punto cominciano a nascere altri complessi musicali. Nuove persone,si mettono insieme. Chi con più e chi con meno fortuna mantengono viva la musica elettronica a Cellole.
Ma io,pur restando da solo a fare il concertista,mi offro ad aiutare nuove persone a mettersi insieme a formarsi in un gruppo musicale. Ecco nella galleria come mi trovo in altri gruppi musicali.

GALLERIA FOTOGRAFICA










Complesso musicale al primo raduno “CANTA E VINCI” Salone parrocchiale SS Marco e Vito Cellole 1984


FINE

Luigi Fusciello in rete dal 24/05/2002.
Torna ai contenuti